TITOLO VIII

DISPOSIZIONI TRANSITORIE E FINALI

Art. 48 – (Disciplina transitoria)

1. Le disposizioni dello Statuto che rinviano a disciplina regolamentare si applicheranno con l’entrata in vigore di tale normativa.

2. Fino all’adozione di nuovi regolamenti rimangono in vigore gli atti normativi adottati dal Comune non incompatibili con le nuove norme statutarie.

3. Le norme statutarie che non necessitano di apposita regolamentazione entrano in vigore con l’esecutività dello statuto.

Art. 49 – (Disposizioni finali)

1. Fatte salve le norme di legge in materia, l’interpretazione autentica del presente statuto è rimessa al Consiglio Comunale che delibera con la maggioranza prevista per l’adozione dello stesso.

2. Il presente statuto, dopo l’esecutività della deliberazione di approvazione in seguito alla pubblicazione all’albo pretorio per 10 giorni, è pubblicato nel Bollettino Ufficiale della Regione, affisso all’albo pretorio per 30 giorni consecutivi ed inviato al Ministero dell’Interno per l’inserimento nella Raccolta Ufficiale degli Statuti.

3. Lo statuto entra in vigore decorsi 30 giorni dalla sua affissione all’albo pretorio successiva all’esecutività della deliberazione di approvazione.

4. Il Segretario Generale appone in calce all’originale dello statuto la dichiarazione della data di entrata in vigore.