Susan Vreeland dedica il suo romanzo alla prima celebre donna pittore della storia dell'arte italiana: Artemisia Gentileschi. Roma è un mondo ostile alle donne, ma lei riesce a imporre la sua arte e a difendere strenuamente la sua visione dell'amore e dell'esistenza. Violentata dal suo maestro, Artemisia subisce, nel corso della sua vita, non soltanto l'onta di un processo pubblico nella Roma papalina, e l'umiliazione di un matrimonio riparatore con Pietro Stiattesi. La battaglia più dura la giocherà sul campo della pittura con un grande artista: Orazio Gentileschi, suo padre.

Nel romanzo di Melania G. Mazzucco, Giovanni Briccio, padre di Plautilla, educa la figlia alla pittura e la lancia nel mondo dell'arte come fanciulla prodigio, ma che farà fatica ad emergere nell'ambiente degli artisti romani, dominato da Bernini e Pietro da Cortona. L'incontro con Elpidio Benedetti, aspirante scrittore prescelto dal cardinal Barberini come segretario di Mazzarino, finirà per cambiarle la vita. L'autrice ci consegna un straordinario ritratto femminile del Seicento, una donna che dedica tutta la sua vita alla costruzione di una villa che riscatterà per sempre le fatiche del passato.

Categoria

Proposte di lettura

Ultima modifica

06/07/2020