Informazioni generali

Il Mercatino dell'Antiquariato e del Collezionismo di Cittadella si svolge la terza domenica del mese ed ha come oggetto il commercio dell'antiquariato, delle cose vecchie, delle cose usate, dell’oggettistica antica, dei fumetti, dei libri, delle stampe, degli oggetti da collezione.
Gli operatori possono allestire l'area assegnata non prima delle ore 06,30 e non oltre le ore 08.00.
Il mercatino ha inizio non prima delle ore 8.00 e termine non oltre le ore 20.00.
L’area di allestimento assegnata non potrà essere abbandonata prima dell’ora fissata per la chiusura del mercatino. In caso di abbandono, non potrà essere rioccupata dal titolare nella medesima giornata.

Il Mercatino dell'Antiquariato si svolge nel Centro storico di Cittadella, all'interno delle mura cittadine.
Le aree riservate agli operatori professionali ed agli operatori non professionali (hobbisti) sono indicate nell'apposita planimetria approvata dall'Amministrazione Comunale e sono individuate rispettivamente nelle vie: Garibaldi, Roma.
Al mercatino è consentita la partecipazione fino ad un massimo di 105 operatori di cui n° 53 operatori che esercitano l’attività commerciale in modo professionale e n° 52 operatori che non esercitano alcuna attività commerciale, ma vendono beni ai consumatori in modo sporadico ed occasionale (hobbisti in possesso di autorizzazione di cui all'art. 9, comma 4, lettera a) della L.R. nr. 10/2001).
Gli spazi destinati all'esposizione della merce non devono superare la superficie di mq. 12 (4x3).
Ogni operatore professionale non potrà essere assegnatario di più di 2 posteggi.
Ogni operatore non professionale non potrà essere assegnatario di più di 1 posteggio.
Gli operatori presenti possono commercializzare esclusivamente i seguenti prodotti:
• cose vecchie ed usate;
• oggettistica antica;
• fumetti
• libri
• stampe
• oggetti da collezione
• l'abbigliamento usato è ammesso solo per capi di pregio particolare e caratterizzazione specifica: quali capi spalla, costumi di carnevale usati, vestiti da cerimonia, completi. I capi sanificati devono essere esposti con le seguenti modalità: negli appositi appendini in modo ordinato e razionale, evitando esposizioni di merce alla rinfusa. E' escluso l'abbigliamento generico (ad esempio: magliette, camicie, felpe, maglioni, jeans e abbigliamento intimo) ed i relativi accessori (cinture, scarpe, sciarpe).

Sono esclusi dalla commercializzazione:
• Qualsiasi merce di nuova produzione e opere di nuova realizzazione;
• Abbigliamento in genere di recente manifattura;
• Oggetti appuntiti e con lama da taglio (tipo coltelli, accette, mannaie, falci e simili). La presenza di tale merce è soggetta a sequestro cautelativo.

Gli hobbisti non possono vendere opere di pittura, scultura, grafica ed oggetti di antichità o di interesse storico o archeologico di cui alla legge 20 novembre 1971, n. 1062, in quanto non provvisti dell’autorizzazione commerciale di cui al decreto legislativo n. 114/98.
Durante la manifestazione, all’interno dell’area del Mercatino, è vietata ogni altra forma di commercio in contrasto con le specializzazioni merceologiche.
E’ vietata ogni forma di asta.
E’ vietato l’allestimento a terra dell’oggettistica di piccola dimensione in conformità di una decorosa immagine dei prodotti proposti alla vendita, ad eccezione degli oggetti ingombranti e del mobilio.

Orari di apertura

  • Lunedì 9.00 – 12.30 16.00 – 18.00
  • Martedì: 10.00 – 13.15
  • Mercoledì: 10.00 – 12.30 16.00 – 18.00
  • Giovedì: 10.00 – 13.15
  • Venerdì: 10.00 – 13.15

  • Orari di ricevimento con prenotazione
    Lunedì, Venerdì 9.00 – 13.00
  • Mercoledì 16.00 – 18.00

Contatti

Ultimo aggiornamento:

03/06/2020

Ulteriori informazioni

Modalità avvio:

Ad istanza dell'interessato

Conclusione procedimento:

Provvedimento espresso

Rilevanza SUAP:

No

Responsabili

Unità organizzativa responsabile dell'istruttoria:

Commercio e Attività produttive (Responsabile: Nichele Emanuele)

Responsabile del procedimento:

Responsabile del provvedimento:

Titolare del potere sostitutivo (persona a cui rivolgersi in caso di inerzia nel procedimento)

Segretario generale